testata

Skal Italia guarda all’Europa
per rilanciare lo Skal International
pubblicata il 23 giugno 2015

Venezia, 23 giugno 2015 - Consolidare l’immagine dello Skal International e rilanciare l’attività a livello mondiale tra le "organizzazioni leader" nel settore del turismo. Si aprono con questo ambizioso obiettivo le “Giornate dell'amicizia” organizzate dallo  SKAL International Venezia   che si svolgeranno nel capoluogo lagunare dal 24 al 27 giugno.

I temi sono stati inseriti nell’ ordine del giorno e saranno affrontati dal  Consiglio Nazionale SKAL ITALIA, in programma venerdì 26 giugno che avrà un epilogo “internazionale”: Al termine del Consiglio è infatti prevista una colazione di lavoro con i presidenti  e rappresentanti  SKAL CLUB Europa a cui seguirà la riunione  congiunta "What direction for SKÅL in Europe?". Ai lavori hanno confermato la loro partecipazione il presidente SKAL Austria, Franz Heffeter, il Past President SKAL Germania, Thomas Aurich e il Past segretario Skal Salisburgo, Hans Kurtze.

Le Giornate dell’amicizia tendono a diffondere i valori culturali di un turismo responsabile, consapevole, accessibile e sostenibile, attraverso iniziative rivolte ai soci Skal e ai giovani professionisti dell'ospitalità e dell'accoglienza – spiega Armando Ballarin, presidente del Club veneziano -  mentre l'incontro ha come obiettivo il coinvolgimento dei Club Europei, ispirandosi ai principi espressi nel proprio statuto e nel Codice Mondiale di Etica del Turismo sancito nel 2011 dalle Nazioni Unite e dall’Organizzazione Mondiale del Turismo”.

“Sarà una bella occasione di confronto e così come anticipato in occasione delle dichiarazioni d’insediamento - commenta Toti Piscopo, che è stato rieletto presidente Skal Italia lo scorso mese di aprile per il prossimo biennio - vogliamo sviluppare, attraverso i Club locali, azioni coordinate e congiunte  tese a far percepire il turismo come importante risorsa economica per l'Italia e per l'Europa. Oggi siamo tutti testimoni dei grandi cambiamenti che stanno avvenendo  nel mercato turistico. Riteniamo di essere una grande forza attiva e propositiva per interpretare ed  analizzare queste diverse fasi, puntando anche su alleanze strategiche, che passano anche attraverso un rinnovamento organizzativo e statutario dello Skal International”.

“L’incontro informale – aggiunge Antonio Percario, consigliere internazionale – potrà essere utile per condividere temi e progetti comuni e verificare la volontà complessiva di elaborare un pensiero unico e fondante di un’area europea più motivata e più compatta”.

Il programma delle Giornate prevede il 24 giugno, nel pomeriggio, visita allo squero di San Trovaso e rinfresco in un Bacaro Veneziano; in serata "Concerto del Pentagramma" promosso dallo Skal Venezia in collaborazione con A.Gi.Mus, associazione dei giovani che frequentano il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia che ha lo scopo di  collegare il turismo alla musica,  proponendo l'iniziativa che si rifà al  XVI secolo quando è stata introdotta la settima nota, il si, dalle iniziali di Sancte Iohannes che per l'appunto si festeggia il 24 giugno. Dopo il concerto, brindisi Skal nella terrazza "Da Nico" alle Zattere. Il 25 giugno giornata di visita alle isole della Laguna di Venezia; il 26 dopo gli impegni associativi, in serata tradizionale cena di gala di inizio estate all'hotel Cipriani alla Giudecca

 


SKAL INTERNATIONAL ITALIA Fondata come associazione internazionale nel 1934, Skal è la più grande organizzazione di viaggi e turismo professionali nel mondo che abbraccia tutti i settori dell’industria dei viaggio e turismo. Ha sede in 5 continenti, 87 paesi e conta 22.000 membri fra albergatori e agenti di viaggio, compagnie aeree, giornalisti del turismo, accademici del turismo.
In Italia lo Skal iniziò la sua attività il 18 novembre 1942, con la costituzione del Club di Roma, 52° nel mondo. Oggi in Italia gli Skal Club sono 10 di cui fanno parte oltre 500 soci, tutti professionisti del turismo. La parola SKAL, di origine nordica, fu presa a simbolo del movimento perché i fondatori vollero ricordare l’atmosfera di cordialità e di amicizia con la quale furono accolti in un meeting organizzato in Scandinavia da alcune grandi compagnie aeree. S sta per SUNDHET (salute), K per KARLEK (amicizia), A per ALDER (lunga vita) e infine L per LYCKA (felicità).